GRUPPO DI EUPEN-ASTENET (Belgio)

 

- Sede: Santuario Cateriniano, Himmelsplatz, 1-b -4711 Astenet 
              (Belgio) (tel.0032.87656496, fax 87553750)
             Presidente: Sig.ra
Jrmgard. F.Wintgens-Beck, rue 
               Schonefeld 137, B - 4700 EUPEN
(
tel.003287553750)
              
e.mail: pasanjes@yahoo.com ;
             - website (Walhorn-Astenet):  www.caterinavonsiena.be
             Assistente ecclesiastico: curé François Palm, de 
              Walhorn-Astenet, vicario episcopale regione germanofona


°-°-°-°

- Nel 1968 un intraprendente signore belga, J.F.Wintgens, ha costruito ad Astenet, non lontano la Liegi, una piccola cappella con la statua di Santa Caterina. La sua devozione per la vergine è nata nel più semplice dei modi: aveva avuto occasione di leggere un brano dei suoi scritti ed era rimasto tanto colpito dalla forza del messaggio da essere spinto a conoscere la personalità dell'autrice con un'assidua lettura dei testi cateriniani e pellegrinaggi a Siena e Roma.
   In seguito (c.1970), J.E.Wintgens diede vita ad un gruppo che si riuniva per ascoltare il messaggio della Santa e per pregare; raccolse i membri fra quelle persone che si recavano nella cappella da lui costruita. La cappella era ormai coperta di piastrelle ex-voto; l'afflusso della gente era tale da spingerlo a costruire un grazioso centro di accoglienza intorno ad una piazzetta che nella forma si ispira a Piazza del Campo di Siena. Dunque la vergine senese si è stabilmente impiantata in quella terra belga dalle tre culture (tedesca, francese e fiamminga), crocevia d'Europa, dove si trovano anche le istituzioni della nascente comunità europea.
   A trentacinque anni di distanza dall'inizio di questo ennesimo viaggio di S.Caterina in seno al nostro continente, i Caterinati belgi hanno accolto la visita del Presidente della loro Associazione Internazionale, il nostro Arcivescovo Mons. Antonio Buoncristiani,
                                                                                  (da: A.B. Toscana Oggi del 28.09.2003)

>Relazione del Priore Prof.Paolo Nardi per l'anno 2006-2007 (Siena 3 marzo 2007):
   «Vorrei soffermarmi sulla realizzazione concretizzata con successo dall'operosità instancabile del nostro assistente ecclesiastico generale, padre Alfredo Scarciglia:  l'organizzazione, assai complessa, del pellegrinaggio europeo, che si è compiuto, secondo le determinazioni assunte dal consiglio generale dello scorso anno, avendo per mèta principale il santuario cateriniano di Astenet. Si è trattato di un viaggio al quale ho avuto la gioia di partecipare e che definirei avvincente ed emozionante, attraverso regioni, come la Renania , il Brabante e la Borgogna , cariche di storia e testimoni delle radici cristiane del vecchio Continente, nel cuore del quale è stato fatto sorgere, con straordinaria lungimiranza, un luogo di preghiera e di venerazione dedicato alla nostra Santa prima ancora che venisse dichiarata compatrona d'Europa.  Purtroppo di recente quel luogo è stato profanato nei modi tipici dell'empietà che pervade di sé specialmente il mondo occidentale e che mira alla distruzione del corpo inteso come tempio dello spirito.»

Pubblicazioni:
- Statuten und Regelung der örtlichen Caterinati-Gruppen: - Landesgruppe Belgien, Eupen.
-Wie eine Kerze in der Nacht - Caterina von Siena und die Kapelle von Astenet, von Freddy
  Derwahl; Druck: Grenz-Echo, Eupen 1978.
-Die Stimme Caterinas von Siena, Jahrgang Nr.42, Eupen.
-Sainte Catherine de Sienne à Astenet, par Père O-J Draime, O.P.; ed. Mouvement Oecuménique Catherine de Sienne, Liege. Belgique. 1983.

     Consiglio Generale dell’Associazione Internazionale dei Caterinati del 12-13 marzo 2005, che si è svolto a Siena nella Sala Capitolare “Santa Caterina da Siena Patrona d’Europa” situata nel chiostro di San Domenico.
     Giunge notizia, dalla presidente del gruppo di lingua tedesca, signora Irmgard Wintgens, dell’attività presso il santuario cateriniano di Astenet, dove ogni giorno sono ospitati pellegrini provenienti da ogni parte del mondo; qui si tengono celebrazioni eucaristiche e si pubblica il bollettino “Die Botschaft aus Astenet”.
     Da segnalare un importante incontro, tenutosi l’8 maggio 2004, al quale hanno partecipato circa 120 persone, dal titolo “Ensemble pour l’Europe”, incontro ecumenico tenutosi a Stuttgart, dove i caterinati germanofoni hanno partecipato attivamente, sviluppando il tema “Il carisma di Santa Caterina da Siena per l’Europa”. Il 9 settembre 2004 è stato celebrato il 36mo anniversario dell’inaugurazione della Cappella di Santa Caterina ad Astenet. Da segnalare il corso di formazione con i giovani, durato tre giorni, tenuto dalla professoressa Chantal Van der Plancke nel novembre scorso. I giovani partecipanti sono rimasti entusiasti del messaggio cateriniano, come riporta anche il giornalino curato dalla professoressa Van der Plancke dal titolo La voix de Catherine de Sienne.
                                                                                             (relazione di Franca Piccini)

°-°-°

     Anno 2006
   
L’attività del Gruppo si è svolta secondo la solita routine, e cioè fra accoglienza ai pellegrini, gruppi e persone singole, celebrazioni eucaristiche e incontri di preghiera.
     Il 12 gennaio 2006 ha visto il vicario episcopale monsignor F. Palm celebrare una messa solenne dove ha benedetto un tabernacolo offerto al santuario dalle truppe belghe del campo militare di Vogelsang (Germania). Da molti anni questo tabernacolo si trova nella cappella del campo.
     Il 12 febbraio 2006 monsignor Palm ha parlato di Santa Caterina alla radio belga di lingua germanofona sul tema delle Patrone d’Europa.
     Il 18 marzo, si è tenuta la riunione annuale del Gruppo, mentre il 27 aprile si è tenuta la celebrazione eucaristica festiva.
     L’8 agosto 2006, festa di San Domenico sono state accolte circa quaranta persone fra frati, suore e laici. L’incontro era organizzato dalla fraternità di S. Caterina a Herne.
     Il 3 settembre sono stati accolti i caterinati senesi in pellegrinaggio e la S. Messa è stata concelebrata da Padre Alfredo e Padre Geelen. Il 14 settembre, festa del 38 esimo anniversario della consacrazione della cappella è stata celebrata una messa.
     Il 9 e 10 dicembre ha visto verificarsi un brutto episodio vandalico presso il santuario di Astenet
     Nella notte un gruppo di vandali avevano sporcato di paraffina i mobili e le suppellettili, anche gli arredi sacri. La polizia, al mattino, ha trovato un uomo, sposato e padre di due figli di circa 30 anni,  drogato, che stava dormendo. Le forze dell’ordine hanno trovato nelle camere anche tracce di orgie sessuali. Tutti i media (radio, televisione e giornali) hanno diffusamente riportato la notizia.
     Conclude con un ricordo del Padre Andrè Knockaert SJ che è tornato alla casa del Padre il 5 ottobre 2006.

°-°-°

Dal 1° al 6 settembre 2006: alle radici dell'Europa cristiana

     «Un viaggio di tremila e cinquecento chilometri attraverso l'Europa, da percorrere in sei giorni passando per la Svizzera , la Germania , il Belgio, il Lussemburgo e la Francia (..) itinerario compiuto ai primi di settembre dal gruppo di caterinati e parrocchiani di San Domenico guidati da padre Alfredo, al quale va il grande merito di avere ideato questo itinerario segnandone le “stazioni” quasi si trattasse di un pellegrinaggio medievale, ma scegliendo le medesime come testimonianze “moderne” di valori e virtù cristiane perenni.»  (Paolo Nardi)
     «Una bella concelebrazione eucaristica tenuta ad Astenet, in Belgio, nel cuore d’Europa, presso il Santuario dedicato a Santa Caterina da Siena, .. (..) Santa Messa concelebrata da P. Alfredo e da P. Wim Geelen in italiano e in tedesco, mentre i canti sono stati eseguiti in latino.» (Franca Piccini)